AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoContattiContattiProgetto SISC
clik per accedere
clik per accedere
clik per accedere











Click per accedere allo Sportello unico per l'Edilizia del Comune di Maletto
Click per accedere al SUAP del Comune di Maletto
Servizio Idrico Integrato

Click per al Portale Trasparenza Rifiuti
Vai al Portale ANPR on line



 
Il portale per la segnalazione degli illeciti da parte dei dipendenti del Comune di Maletto
  

Numero verde segnalazioni guasti Pubblica Illuminazione
Siti tematici
---

 
Punto Cliente INPS -Maletto

 
Trova le offerte di lavoro
pubblicate in tutta Italia,
ricerca ora!
www.jobbydoo.it 
www.jooble.org  
  • 28 settembre 2020

    REALIZZAZIONE DI PERCORSI FORMATIVI

    AVVISI PER LA REALIZZAZIONE DI PERCORSI FORMATIVI DI QUALIFICAZIONE MIRATI AL RAFFORZAMENTO DELL’OC...

    Continua...

  • 9 luglio 2019

    OFFERTE DI LAVORO

    Ultime proposte di lavoro da EURES - Il Portale Europeo Della Mobilità Professionale

    Continua...

  • 4 marzo 2019

    PROGETTO : I.R.I.P.A. - AGRICOLTURA SILVICOLTURA E PESCA 2

    Corso Formativo per "ADDETTO AL GIARDINAGGIO E ORTOFRUTTICOLTURA"

    Continua...

  • 4 marzo 2019

    PROGETTO : I.R.I.P.A. - SERVIZI TURISTICI

    Corso Formativo per "COLLABORATORE POLIVALENTE NELLE STRUTTURE RICETTIVE E RISTORATIVE"

    Continua...

  • 18 gennaio 2019

    Corso Triennale gratuito

    " TECNICO DEL RESTAURO DI BENI CULTURALI "

    Continua...

News


Tutti gli elementi

20/10/2023

AVVISO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI INTERVENTI IN FAVORE DI SINGOLE PERSONE E NUCLEI FAMILIARI IN CONDIZIONI DI PARTICOLARE DISAGIO ECONOMICO

Decreto di approvazione Avviso pubblico per l'erogazione di interventi in favore di singole persone e nuclei familiari in condizioni di particolare disagio economico, previsti dall'articolo 26, comma 39, della legge regionale 22 febbraio 2023, n. 2, ai sensi degli articoli 1 e 2, comma 1, lettera a), e comma 2, della legge regionale 13 luglio 2021, n. 16.

 


logo

 

REGIONE SICILIANA

 

Assessorato Regionale della famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro
Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali

Decreto di approvazione Avviso pubblico per l'erogazione di interventi in favore di singole persone e nuclei familiari in condizioni di particolare disagio economico, previsti dall'articolo 26, comma 39, della legge regionale 22 febbraio 2023, n. 2, ai sensi degli articoli 1 e 2, comma 1, lettera a), e comma 2, della legge regionale 13 luglio 2021, n. 16.

​In esecuzione dell'articolo 26. comma 39. della legge regionale 22 febbraio 2023. n. 2 "Per fronteggiare situazioni straordinarie di indigenza di cui alla legge regionale 13 luglio 2021, n. 16, è autorizzata, per l'esercizio finanziario 2023, la spesa di 10.000 migliaia di euro", ai sensi degli articoli 1 e 2. comma 1. lettera a), e comma 2. della legge regionale 13 luglio 2021. n. 16, è approvato l'Avviso pubblico per l'erogazione della somma di € 7.500.000,00. per interventi in favore di singole persone e nuclei familiari in condizioni di particolare disagio economico, anche con particolare riferimento ai casi per i quali gli interventi già previsti da altre disposizioni risultino inidonei e/o insufficienti esclusivamente per:
​a) misure d'intervento straordinario per i casi di indigenza, bisogno ed emergenza alimentare.

 

Il presente decreto, qui pubblicato solamente in estratto,  è pubblicato sul sito istituzionale del Dipartimento, ai sensi dell'articolo 68 della legge regionale n. 21/2014, e può essere scaricato integralmente come allegato a piè di pagina della presente.

***

AVVISO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI INTERVENTI IN FAVORE DI SINGOLE PERSONE E NUCLEI FAMILIARI IN CONDIZIONI DI PARTICOLARE DISAGIO ECONOMICO PREVISTI DALL’ARTICOLO 26, COMMA , DELLA LEGGE REGIONALE 22 FEBBRAIO 2023, N. 2, AI SENSI DEGLI ARTICOLI 1 E 2, COMMA 1, LETTERA A), E COMMA 2, DELLA LEGGE REGIONALE 13 LUGLIO 2021, N. 16.

 
  1. MISURE D’INTERVENTO STRAORDINARIO PER I CASI DI INDIGENZA, BISOGNO  ED EMERGENZA ALIMENTARE.

La Regione siciliana, per l’anno 2023, promuove, in esecuzione dell'articolo 26, comma 39, della legge regionale 22 febbraio 2023, n. 2, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera a), e comma 2, della legge regionale del 3 luglio 2021, n. 16 “Disposizioni per il coordinamento degli interventi contro la povertà e l’esclusione sociale”, azioni ed interventi contro situazioni straordinarie di indigenza, prevedendo un coordinamento delle politiche regionali, delle autonomie locali e quelle del terzo settore.

Il Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali promuove, anche in regime di sussidiarietà, avvalendosi degli enti elencati all’articolo 4, commi 1 e 3, del Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 117, l’erogazione di interventi in favore di singole persone e nuclei familiari in condizioni di particolare disagio economico, anche con particolare riferimento ai casi per i quali gli interventi già previsti da altre disposizioni risultino inidonei e/o insufficienti.

 

 1. OGGETTO, BUDJET E CRITERI DI APPLICAZIONE

L’intervento economico regionale è destinato alle “misure d'intervento straordinario per i casi di indigenza, bisogno ed emergenza alimentare” per un importo pari a € 7.500.000,00 ed il contributo che verrà assegnato ad ogni singolo Ente non potrà superare, comunque, la somma di 1.000.000,00.

L’intervento prevede i seguenti criteri:

  • 1.500.000,00, in favore degli Enti impegnati nell’erogazione diretta di pasti nonché di generi alimentari a favore di singole persone e nuclei familiari ovvero nell’organizzazione e nella gestione di reti di raccolta e redistribuzione dei predetti generi agli enti impegnati direttamente nell’erogazione la cui attività è svolta in una provincia della Regione;

  • 2.000.000,00, in favore degli Enti impegnati nell’erogazione diretta di pasti nonché di generi alimentari a favore di singole persone e nuclei familiari ovvero nell’organizzazione e nella gestione di reti di raccolta e redistribuzione dei predetti generi agli enti impegnati direttamente nell’erogazione la cui attività è svolta in due/tre province della Regione;

  • 4.000.000,00, in favore degli Enti impegnati nell’erogazione diretta di pasti nonché di generi alimentari a favore di singole persone e nuclei familiari ovvero nell’organizzazione e nella gestione di reti di raccolta e redistribuzione dei predetti generi agli enti impegnati direttamente nell’erogazione la cui attività è svolta in quattro o più province della Regione.

Ad ogni Ente non può essere assegnato un contributo superiore a € 1.000.000,00.

   2. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

  • essere iscritti negli elenchi del RUNTS, di cui all’articolo 4, commi 1 e 3, del Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 117;

  • essere operanti nel territorio regionale da almeno dieci anni;

  • essere già operanti nella distribuzione alimentare realizzata nell’ambito del Programma Operativo del Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD);

  • erogazione diretta di pasti, nonché di generi alimentari in favore di singole persone e nuclei familiari (è necessario indicare il numero dei pasti forniti giornalmente e mensilmente nelle singole province della Regione);

  • organizzazione e gestione di reti di raccolta e redistribuzione dei predetti generi agli Enti impegnati direttamente nell’erogazione (è necessario indicare il numero degli Enti raggiunti nelle singole province della Regione Siciliana).

 3. REQUISITI PER L’ACCESSO AL BENEFICIO FINANZIARIO CRITERI DI SELEZIONE
 

  • umero sedi di acquisizione e distribuzione nel territorio della Regione Siciliana;

  • numero di anni di attività nel settore oltre i dieci anni richiesti obbligatoriamente per l’accesso ai benefici;

  • numero di pasti somministrati negli ultimi tre anni di attività distinti per anno nel territorio della Regione Siciliana;

  • numero di operatori, volontari e non, divisi per reti di acquisizione e distribuzione, divisi per anno, nel territorio della Regione Siciliana;

  • importo somme percepite provenienti da dichiarazione del cinque per mille nell’ultimo triennio, diviso per anno 2020/2021/2022;

  • attestazione di accettazione delle modalità di rendicontazione le cui linee guida saranno stabilite dal Dipartimento con successivo provvedimento;

  • attestazione dell’ambito territoriale (numero delle province) ove viene svolta l’attività di erogazione diretta di pasti, nonché di generi alimentari in favore di singole persone e nuclei familiari ovvero nell’organizzazione e nella gestione di reti di raccolta e redistribuzione dei predetti generi agli Enti impegnati direttamente nell’erogazione.

 

 4. MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE

  1. La manifestazione di interesse dovrà pervenire secondo le modalità di seguito descritte:

  2. istanza di partecipazione, su carta intestata, firmata digitalmente dal legale rappresentante, che dovrà contenere:

    • le generalità del legale rappresentante, con allegato copia del documento di riconoscimento;

    • la completa denominazione, la natura, la forma giuridica, la sede legale e la sede operativa, i numeri di codice fiscale e partita IVA e di posizione INPS, INAIL, numero di conto corrente intestato all’Ente dedicato all'attività e su cui accreditare il trasferimento delle risorse, la data di costituzione dell’Ente, la casella postale elettronica certificata e il numero di cellulare di riferimento;

  3. autodichiarazione, resa ai sensi del DPR n. 28 dicembre 2000, n. 445, firmata digitalmente dal legale rappresentante, attestante il possesso di tutti i requisiti di cui al punto 2);

  4. autodichiarazione, resa ai sensi del DPR n. 28 dicembre 2000, n. 445, firmata digitalmente dal legale rappresentante, attestante e contenente, in modo analitico, i dati e gli elementi richiesti al punto 3);

  5. autodichiarazione di inesistenza di incompatibilità o conflitto di interesse secondo la normativa vigente;

  6. attestazione di accettazione delle modalità di rendicontazione che verranno adottate dal Dipartimento

5. PROCEDURA E TERMINI – CAUSE DI ESCLUSIONE

  1. La documentazione dovrà pervenire a mezzo posta elettronica certificata del Dipartimento avente ad oggetto la seguente dicitura: Servizio 7/Fragilità e Povertà - Misure d'intervento straordinario per i casi di indigenza, bisogno ed emergenza alimentare ai sensi dell'articolo 26, comma 39, della legge regionale 22 febbraio 2023, n. 2, di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a), della legge regionale 13 luglio 2021, n. 16.

    L’istanza e le allegate autocertificazioni, compresa copia di un documento di identità del dichiarante, copia dello statuto e dell’atto costitutivo dell’Ente, scansionati in formato pdf non modificabile, tutti raccolti in un unico file, dovranno essere trasmessi, mediante posta elettronica certificata, e pervenire entro e non oltre giorni 30 dalla data di pubblicazione del presente Avviso nel sito del Dipartimento al seguente indirizzo PEC: dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it

    Le manifestazioni di interesse di soggetti privi dei requisiti sopra indicati e/o pervenute dopo il superiore termine di presentazione non saranno prese in considerazione.

     

6. MODALITA’ DI EROGAZIONE DEL BENEFICIO FINANZIARIO

Il contributo sarà così erogato:

  1. prima tranche, pari al 60% del totale del contributo concesso, erogata a seguito dell'emanazione dell'atto di impegno delle somme necessarie alla liquidazione dei benefici e previa acquisizione delle certificazioni Durc, Equitalia e, laddove prescritta dalla norma, dell'Informazione Antimafia, ai sensi del Decreto Legislativo n. 159/2011 e successive modifiche ed integrazioni;

  2. seconda tranche, pari al 30% del totale del contributo concesso, erogata a seguito della presentazione, da parte degli Enti beneficiari, della rendicontazione della prima tranche del contributo assegnato, dopo la puntuale verifica delle spese sostenute e liquidate, nonché della regolarità della documentazione amministrativa presentata (previa acquisizione delle certificazioni Durc, Equitalia e, laddove prescritta dalla norma, della Informazione Antimafia ai sensi del Decreto Legislativo n. 159/2011 e successive modifiche ed integrazioni);

  3. terza tranche, pari al 10% del totale del contributo concesso, erogata a seguito della presentazione, da parte degli Enti beneficiari, della rendicontazione finale dell'intero contributo assegnato, dopo la puntuale verifica delle spese sostenute e liquidate, nonché della regolarità della documentazione amministrativa presentata (previa acquisizione delle certificazioni Durc, Equitalia e, laddove prescritta dalla norma, della Informazione Antimafia ai sensi del Decreto Legislativo n. 159/2011 e successive modifiche ed integrazioni).


​7. MODALITA’ DI RENDICONTAZIONE

La rendicontazione delle spese sostenute con il contributo assegnato dovrà essere conforme alle emanande linee guida da parte del Dipartimento, fermo rimanendo, sin d'ora, che le spese generali, di amministrazione, di gestione, di risorse umane, di manutenzione, di pulizia, di trasporto, non possono superare, nel lor o insieme, il 30% del contributo concesso.

8. VERIFICA E CONTROLLI

L’Amministrazione regionale si riserva di effettuare gli opportuni controlli rispetto alle dichiarazioni rese o di richiedere copia autentica della documentazione.

Qualora venisse accertata una dichiarazione mendace, l'Ente sarà escluso dalla partecipazione all'Avviso e si procederà alla revoca del contributo ed alla richiesta di restituzione delle somme, intraprendendo ogni azione legale, nei confronti dell'Ente e del dichiarante, per il recupero delle medesime.

9. DESTINATARI E BENEFICIARI FINALI

I destinatari degli interventi sono singole persone e nuclei familiari in condizioni di particolare disagio socio- economico, di marginalità ed esclusione sociale, anche con particolare riferimento ai casi per i quali gli interventi già previsti da altre disposizioni risultino inidonei e/o insufficienti. I beneficiari finali dovranno essere indicati dai Servizi sociali del Comune di riferimento e, in ogni caso, l’indicatore della loro situazione economica (ISEE) non deve essere superiore a € 6.000,00.


10. VERIFICA DELLA RICEVIBILITA’ ED AMMISSIBILITA’

  1. La verifica delle condizioni di ricevibilità è assolta dal personale del Servizio 7/Fragilità e Povertà del Dipartimento Regionale Famiglia e Politiche Sociali.

  2. Non sono ricevibili le domande:

    1. pervenute oltre il termine indicato al punto 5 del presente Avviso;

    2. consegnate con modalità difformi da quelle specificate nel medesimo punto 5.

La graduatoria conterrà l’elenco delle suddette richieste di contributo in ordine decrescente di punteggio attribuito dalla commissione di valutazione, con a fianco l’importo del contributo assegnato.

Le iniziative o i progetti utilmente collocati in graduatoria saranno ammessi a contributo fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili.

La graduatoria definitiva sarà pubblicata sul sito istituzionale del Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali ed avrà valore di notifica.


​11. INFORMATIVA PRIVACY

In attuazione del Codice in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. n. 196/2003, Regolamento UE n. 2016/679 e D. Lgs. 101/2018), i dati contenuti saranno utilizzati nell’ambito del procedimento di istruttoria. Tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la riservatezza e i diritti dell’operatore.

Qualsiasi informazione relativa al contenuto dell’avviso di manifestazione di interesse potrà essere richiesta all’indirizzo: dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it

La verifica delle condizioni di ammissibilità delle candidature è effettuata da una Commissione nominata con Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali la quale provvederà, laddove necessario, direttamente nei confronti degli Enti partecipanti, alla richiesta della documentazione mancante o da integrare (soccorso istruttorio). La medesima Commissione sarà preposta alla valutazione delle istanze ritenute ammissibili.

A conclusione della valutazione, la Commissione incaricata stilerà la graduatoria delle richieste di contributo, che verrà approvata con decreto del Dirigente Generale del Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali.

 

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
IL DIRIGENTE GENERALE
Guglielmo Pietro Reale
Dott.ssa Maria Letizia Di Liberti



   
 

Documenti :

Dettagli 002747-S7.pdf

PRIMA PAGINA

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE24 maggio 2024ore 19:30, presso l'Aula Consiliare del Comune, è stato convocato in seduta STRAORDINARIA, il Consiglio Comunale.

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE27 aprile 2024ore 19:00, presso l'Aula Consiliare del Comune, è stato convocato in seduta ORDINARIA, il Consiglio Comunale.

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE30 marzo 2024ore 19:00, presso l'Aula Consiliare del Comune, è stato convocato in seduta ORDINARIA, il Consiglio Comunale.

 


QUESTIONARIO DI GRADIMENTO DEL PORTALE E DEI SERVIZI SISC
 
 Seguici su Facebook

VIDEO DEL CONSIGLIO COMUNALE
Consiglio Comunale
del 27 aprile 2024
- Seduta Ordinaria -
1) Approvazione rendiconto della gestione esercizio 2023;​ -- 2) Lettura ed approvazione dei verbali della seduta precedente del 30 marzo 2024, dal n. 7 al n. 13 (integrato con comunicazione prot. 4.878 del 26/04/2024); ​-- 3) Surroga del Consigliere Comunale dimissionaria Spatafora Maria (integrato con comunicazione prot. 4.878 del 26/04/2024);​ -- 4) Giuramento del Consigliere Comunale subentrante Avellina Moreno (integrato con comunicazione prot. 4.878 del 26/04/2024);​ -- 5) Esame ai sensi della l. r. 24 giugno 1986, n. 31, e della l. r. 21 settembre 1990, n. 36, delle condizioni di eleggibilità e, ai sensi degli artt. 10 e 11 del d. lgs. 31 dicembre 2012, n. 235, delle condizioni di candidabilità del consigliere comunale Avellina Moreno (integrato con comunicazione prot. 4.878 del 26/04/2024);​ -- 6) Esame eventuali condizioni di incompatibilità ai sensi della l. r. 24 giugno 1986, n. 31, del Consigliere Comunale Avellina Moreno, con eventuale inizio della procedura di cui all'art. 14 (integrato con comunicazione prot. 4.878 del 26/04/2024).
 
 
Archivio Video delle sedute del Consiglio Comunale
(clicca sul link)

 
 dal Canale YouTube del Comune di Maletto, ecco il video della Cerimonia di intitolazione della Piazza dedicata ai Vigili del Fuoco Giorgio Grammatico e Dario Ambiamonte
(Sala Consiliare del Comune)
Maletto 23 luglio 2019

 
 ...ed il video dello speciale su Maletto
andato in onda su Marcopolo Tv.
Buona visione...
 
 
... Spot per la sensibilizzazione alla raccolta differenziata, realizzato nell'ambito del Percorso Alternanza scuola lavoro "Penso il mio futuro", dagli alunni dell'Istituto "V. Ignazio Capizzi" di Bronte. Si ringraziano gli alunni Incognito Rossella, Gugliuzzo Samuele, Schilirò Claudia, Cantarella Maria Donata, Minissale Francesca e Leanza Alessandra, per l'impegno e l'interesse dimostrato. Il vice Sindaco dr. Ausilia Calì.
 
 

 
  • 17 luglio 2020

    Phonetica - Centro consulenza sordità - con il patrocinio del Comune di Maletto, organizza la giorn...

    L'invito è rivolto a tutti i cittadini per mercoledì 29 luglio 2020, presso i locali del Comune siti...

    Continua...

  • 12 dicembre 2019

    Il Co.Re.Com Sicilia (Comitato Regionale per le Comunicazioni). VADEMECUM INFORMATIVO

    Il Co.Re.Com Sicilia (Comitato Regionale per le Comunicazioni), organo funzionale dell'AGCOM (Autori...

    Continua...

  • 10 dicembre 2019

    PREMIO THEMIS 2019/2020

    Decima edizione del “PREMIO THEMIS”, il concorso di poesia, racconto breve e saggio storico inediti ...

    Continua...

  • 31 maggio 2019

    Premio Themis – IXª Edizione 2019

    Cerimonia di premiazione venerdì pomeriggio 7 giugno 2019, aula magna Istituto superiore "Benedetto ...

    Continua...

  • 4 marzo 2019

    PREMIO THEMIS 2019. IXª edizione del “PREMIO THEMIS”, il concorso di poesia, racconto breve e saggi...

    Prorogato al 15 Marzo 2019 il termine per la presentazione delle opere.

    Continua...